Pastiglie per dimagrire

Lorcaserina: sarà approvato?

Fda decisione su Lorcaserina

In attesa del 27 ottobre

Molti investitori e non solo attendono con impazienza il 27 ottobre, data in cui la Food and Drug Administration sarà chiamata a decidere in merito al farmaco dimagrante dell’Arena Pharmaceuticals, Lorcaserina. Qualora Lorcaserina dovesse ricevere l’approvazione della Fda, rappresenterebbe il primo medicinale contro l’obesità ad essere immesso sul mercato dopo oltre un decennio. I dubbi sono molti, in quanto Lorcaserina fu già respinto nel 2010 dalla Fda a causa dell’insorgere di tumori negli animali impiegati nei test clinici. Tuttavia, ridimensionato il potenziale di pericolo a tal riguardo e considerato il rapporto rischi-benefici, Lorcaserina ha ottenuto il 10 maggio 2017 il parere favorevole della Fda Advisory Committee.

Pressioni sull’approvazione

La giuria della Fda chiamata a sentenziare su Lorcaserina avverte un certo grado di pressione, in quanto l’obesità è un problema di vaste proporzioni negli Stati Uniti. L’obesità ed i disturbi ad essa correlati comportano difatti al Servizio sanitario nazionale spese superiori a quelle connesse al cancro. Si stima che il trattamento dell’obesità comporti allo Stato 147 miliardi di dollari l’anno, mentre quello del cancro ‘solo’ 100 miliardi di dollari. Si parla di un disturbo in costante crescita, che potrebbe raggiungere entro il 2030 il costo di 550 miliardi di dollari l’anno. Per questi motivi si pensa che Lorcaserina abbia l’80% di probabilità di essere approvato dalla Fda.

Il rivale qnexa

A lottare per il primato di nuovo farmaco per l’obesità insieme a Lorcaserina c’è Qnexa, della Vivus. Anche Qnexa sarà presto esaminato dalla Food and Drug Administration, il prossimo 17 luglio. Durante i test clinici, Qnexa si è dimostrato in grado di ridurre il peso corporeo del 5% dopo un solo anno dall’utilizzo e del 9% dopo due. Lorcaserina sembra in questo senso apportare una perdita di peso inferiore a quella di Qnexa.

Potrebbe piacerti anche...