Cowgirl

Le posizioni sessuali per durare di più a letto e dimenticare la eiaculazione precoce

Le posizioni sessuali per durare di più a letto e dimenticare la eiaculazione precoce. Sotto le lenzuola la fantasia è tutto. Cambiare continuamente posizione ed inventarsi nuove storielle e scenari aiuta a mantenere la relazione fresca e dinamica, oltre che a ravvivare la passione.

Con determinate posizioni si può sensibilmente ritardare l’eiaculazione precoce e limitare in maniera considerevole la disfunzione erettile.

L’aiuto farmacologico è noto ed è disponibile per entrambi i tipi di patologia, ma possono essere utilizzati rimedi naturali in via preventiva. Prima di tutto è necessario identificare la causa scatenante la propria problematica sessuale. Ovvero se il problema sia di natura prettamente psicologica oppure siano presenti dei limiti materiali di ordine fisiologico. Nel primo caso sarà necessario cercare di eliminare le cause di stress o di disagio psicologico che hanno portato alla condizione attuale e cercare di pensare positivo: l’autostima è un elemento cruciale per il buon andamento dei preliminari e del rapporto sessuale.

I preliminari sono l’altro elemento fondamentale, soprattutto per le donne. Dovrai cercare di trattare la tua partner come una principessa cercando di “mandarla su di giri” già al momento dei preliminari, in questa maniera sarà più facile raggiungere l’orgasmo femminile in tempi brevi.

Le migliori posizioni sessuali contro l’eiaculazione precoce sono:

Missionario

  • Missionario: la classica posizione con Lui sopra e Lei sotto, non fa scattare particolari fantasie erotiche o non evoca immagini di travolgenti passioni, essendo la più classica e antica delle posizioni. Mantenendo il proprio corpo appoggiato a quello della propria partner con le gambe ben strette, si riuscirà a contrarre il perineo e a limitare gli “eccessi di eccitamento improvviso” che possono portare ad una venuta anticipata;

La copertura

  • La copertura (o più comunemente Petto maschile contro schiena femminile): anche in questa posizione, è più facile avere il controllo della frequenza delle penetrazioni (e conseguentemente dell’eccitamento e del momento dell’eiaculazione), tenere contratto il perineo grazie alle cosce ben chiuse (aspetto molto importante anche per mantenere l’erezione rigida combattendo la disfunzione erettile);

Uno di fronte all’altro da seduti

  • Uno di fronte all’altro da seduti (variazione sul tema della posizione del Fiore di Loto): questa posizione variabile nella più classica “Fiore di Loto” o nella seduta della donna SOPRA l’uomo con le gambe incrociate, permette un perfetto controllo dell’eiaculazione precoce, con la donna a poter controllare i movimenti solo direzionalmente e non in profondità.

Reverse Cowgirl o Amazzone

  • Cowgirl o Reverse Cowgirl o Amazzone: queste posizioni sessuali, pur lasciando alla donna il controllo e la frequenza della velocità del rapporto, permettono all’uomo di concentrarsi esclusivamente sul livello di eccitamento, permettendogli di non esagerare con l’arrapamento, giungendo ad un’infamante eiaculazione precoce. Questa posizione non è consigliata per chi soffra di disfunzione erettile, poiché lo sforzo fisico richiesto all’uomo è consistente e potrebbe determinare un deflusso di sangue dai corpi cavernosi e spugnosi della regione peniena.

Naturalmente la disfunzione erettile e l’eiaculazione precoce hanno tanti tipi di manifestazione e tante modalità di causa, indi per cui è molto difficile stabilire a priori quale sarà l’efficacia di una posizione rispetto ad un’altra, non conoscendo la condizione clinica specifica del soggetto al quale sono rivolti i consigli.

Per questa ragione, potrebbero non bastare posizioni sessuali a eliminare, o quantomeno a smorzare, la problematica richiedendo metodi alternativi.

In linea generale bisogna cercare di considerare il rapporto sessuale da un punto di vista astratto. L’unione di 2 corpi che si attraggono vicendevolmente in maniera ineludibile. Questa unione necessita di una manifestazione sublime e divina che culmini nel piacere incontenibile dell’orgasmo. Considerando l’innegabile meraviglia dell’unione sessuale si riuscirà a rimettere in quadro la propria situazione da un punto di vista più razionale, riuscendo a comprendere se il problema sia personale (fisiologico) oppure se la coppia stia affrontando dei problemi di natura diversa e sia la monotonia di rapporti sempre uguali ad inibire il complesso meccanismo dell’erezione maschile.

La comprensione di sé stessi e del proprio partner rappresentano una condizione imprescindibile per poi passare al livello successivo, ovvero la sperimentazione di nuove e particolari posizioni sessuali al fine di aiutare la naturale conformazione del proprio corpo ad esprimersi al massimo.

Potrebbe piacerti anche...