Ipersensibilità del glande

Ipersensibilità del glande: causa di eiaculazione precoce

Ipersensibilità del glande : cos’è e quali sono le conseguenze

L’ipersensibilità del glande è una condizione congenita che può presentarsi sin dalla nascita o essere acquisita nel corso della vita a causa di infezioni di carattere locale. L’ipersensibilità del glande è per altro un disagio più comune di quel che si possa pensare e si caratterizza, come la definizione stessa di “ipersensibilità” suggerisce, per una accentuata sensibilità del glande, che già di norma è la parte più sensibile del pene. In presenza di una ipersensibilità del glande basta infatti una minima stimolazione per indurre all’eccitazione delle fibre nervose peniene e all’eiaculazione, che correttamente si definisce come eiaculazione precoce.

L’ipersensibilità del glande può avere diverse cause ma per meglio comprenderle è necessario fare una distinzione tra ipersensibilità del glande primarie ed ipersensibilità del glande secondaria.

Ipersensibilità del glande primaria, definita anche come ipersensibilità del glande primitiva, è dovuta più che altro all’alterazione delle percezioni termo tattili, quindi alle percezioni di natura sensoriale. L’alterazione delle proprie percezioni termo tattili si verificano il più delle volte a causa di problematiche psichiche e neurologiche. Ad esempio ansia da prestazione o fattori di stress possono comportare una ipersensibilità del glande di natura primaria.

Ipersensibilità del glande secondaria, generalmente è conseguente a fenomeni di fimosi (restringimento prepuziale), per cui il glande non possiede alcun ispessimento degli strati della mucosa che rendono il glande stesso adatto all’ambiente esterno. La mancanza di strati di mucosa comporta pertanto una ipersensibilità del pene e una conseguente comparsa di eiaculazione precoce. Anche alcune patologie infiammatorie come il lichen sclerosus possono determinare una ipersensibilità del glande, in quanto comportano una cicatrizzazione sclerotica dei tessuti del pene e quindi anche del glande.

Ipersensibilità del glande: primaria o secondaria che sia comporta l’eiaculazione precoce

L’ipersensibilità del glande è una condizione da non sottovalutare in quanto può condizionare fortemente la vita sessuale degli uomini che ne sono affetti. Infatti gli uomini che presentano una ipersensibilità del glande sviluppano conseguentemente l’eiaculazione precoce e non a caso l’ipersensibilità del glande è una delle maggiori cause dell’eiaculazione precoce. quando si verifica una ipersensibilità del glande, questa zona diviene sensibile ad ogni minimo stimolo e rimanda continui impulsi che impediscono di mantenere un controllo sul riflesso eiaculatorio.

Ma allora che fare in presenza di una ipersensibilità del glande con conseguente eiaculazione precoce? Nei casi di accertata ipersensibilità del pene da parte di esperti, quali andrologi o dermatologi , è possibile mettere fine al problema attraverso un intervento chirurgico, la circoncisione. Ovviamente prima di effettuare qualunque intervento, bisogna esser certi di avere una ipersensibilità del glande ed effettuare tutte le analisi del caso.

Potrebbe piacerti anche...