Alli e xenical cambiano etichetta

Alli e Xenical cambiano etichetta: potrebbero causare danni epatici

E’ sufficiente dimezzare i milligrammi di un farmaco per trasformare una medicina sottoposta all’obbligo di ricetta medica in farmaco senza obbligo? Per l’industria farmaceutica e le agenzie dei farmaci sì, salvo poi dover ricorrere a modificare i foglietti illustrativi per effetti collaterali anche gravi che possono accadere.

Parliamo nuovamente di Xenical, primo ed unico farmaco da banco per dimagrire della GSK (Glaxo Smith Klyne), uscito qualche mese fa in Italia ed un anno fa in Gran Bretagna.

La Food and Drug Administration ha infatti comunicato ai medici e ai pazienti che è stata approvata un’etichetta revisionata dell’orlistat, la sostanza contenuta in Alli e Xenical Orlistat (la confezione da 120mg che non necessita di prescrizione medica) che prevede nuove informazioni sulla sicurezza riguardo ad alcuni rari casi di gravi danni al fegato.

Gli studi su questi effetti erano già in corso nel 2014 così come c’erano state segnalazioni di effetti indesiderati sin dall’aprile dell’anno scorso, quando è stato lanciato in Gran Bretagna come farmaco senza obbligo di prescrizione.

L’Agenzia consiglia i medici di valutare il beneficio sul peso dei pazienti rispetto ai potenziali rischi associati a Xenical ed Alli prima di prescrivere o di raccomandare il farmaco e devono avvisarli sui possibili segnali da prendere in considerazione: “se sviluppano segni e sintomi di danno epatico, incluso prurito, colorito della pelle degli occhi giallognolo, urine scure, feci chiare o perdita dell’appetito devono sospendere l’assunzione e contattare il medico”.

Xenical, un farmaco poco simpatico che, con difficoltà, trova una sua collocazione senza la prescrizione del medico.

E lo dimostrano i commenti e le richieste scritte sul post che lo riguardano: alcuni evidenziano problemi specifici di salute che solo il medico curante può valutare, conoscendo la storia clinica di quel suo paziente.

Per non parlare poi delle interazioni anche importanti con altre categorie di farmaci e il rischio di carenze di vitamine come A, D, E, K.

Come abbiamo già avuto occasione di scrivere ci sono tanti paletti per essere un farmaco da assumere senza che il medico ne sia a conoscenza.

Potrebbe piacerti anche...